Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Informatica e Telecomunicazioni - opzione Informatica

Il perito in informatica ha competenze specifiche:
nel campo dei sistemi informatici, dell’elaborazione delle informazioni, delle applicazioni e tecnologie Web, delle reti e degli apparati di comunicazione 

  • collabora professionalmente all’analisi, alla progettazione e allo sviluppo di software per sistemi industriali e di telecomunicazione
  • possiede una buona cultura generale e può curare documentazione, manutenzione e assistenza di prodotti anche in lingua inglese.

Il diploma dà accesso ai corsi universitari, in particolare a quelli di settore

 

 
Classe
1a
Classe
2a
Classe
3a
Classe
4a
Classe
   5a
ATTIVITA’ ED INSEGNAMENTI OBBLIGATORI
Religione cattolica o attività alternativa
1
1 1 1 1
Lingua e letteratura italiana
4
4 4 4 4
Storia
2
2 2 2 2
Geografia 1 - - - -
Diritto ed economia
2
2 - - -
Lingua inglese
3
3 3 3 3
Matematica
4
4 4 4 3
Scienze integrate (scienze della terra e biologia)
2
2 - - -
Scienze integrate (fisica e laboratorio)
3(1)
3(1) - - -
Scienze integrate (chimica e laboratorio)
3(1)
3(1) - - -
Tecnologia e tecniche di rappresentazione graf.
3(1)
3(1) - - -
Tecnologie informatiche
3(2)
- - - -
Scienze e tecnologie applicate - 3 - - -
Telecomunicazioni - - 3 (2) 3 (2) -
Informatica - - 6 (2) 6 (3) 6(4)
Sistemi e reti - - 4 (2) 4 (2) 4(2)
Tecnologie e progettazione di sistemi informatici e di telecomunic. - - 3 (2) 3 (2) 4(3)
Gestione progetto, organizzazione ed impresa - - - - 3(1)
Scienze motorie e sportive
2
2 2 2 2
TOTALE
33 (5)
32 (3) 32 (8) 32 (9) 32 (10)

Tra parentesi le ore di Laboratorio in compresenza di un insegnante tecnico-pratico.

 

Storia

Dopo il secondo conflitto mondiale, negli anni della ricostruzione nazionale si diffondeva in tutto il Paese, in conseguenza della ripresa industriale e dello sviluppo tecnologico, il bisogno di una maggiore istruzione tecnico-professionale.

Anche la cittadinanza casalese lo avvertì e già all’inizio della seconda metà del secolo pensò ad una scuola tecnico-industriale da istituire a Casalmaggiore. Finalmente, dopo alcune domande inoltrate dal Consiglio comunale, si ottenne con il provvedimento ministeriale del 6 novembre 1961 la formazione di una sezione staccata dell’istituto “G.Torriani” di Cremona ad indirizzo elettromeccanico.

La sezione, apertasi con l’a.s. 1961-62, trovò sede nel nuovo plesso scolastico di via Roma. Dotata di un gabinetto di fisica e di aggiusteria a mano, ebbe subito un promettente sviluppo, tanto che l’anno dopo contava già 62 iscritti, di cui 44 nelle due prime classi e 18 nella seconda. Confortata dal buon inizio la Giunta comunale iniziò a fare richiesta di completamento del triennio superiore.

Intanto la sezione, che manteneva una media annuale di frequenza intorno ai 50 alunni, fu trasferita prima (1970) nei locali di via Marconi lasciati liberi dalla Scuola media, poi (1981)nel nuovo edificio scolastico di via Trento, dove può disporre di adeguati gabinetti scientifici e tecnologici.<

Dal 1995-96 la sezione staccata è stata inglobata nel Polo Scolastico di Casalmaggiore “G.Romani” con l’Istituto per Geometri, il Liceo Classico e la Sezione Sperimentale Linguistica. Nell’anno scolastico 1996-97 al biennio propedeutico è stato aggiuntoil triennio di indirizzo Informatico-Industriale ABACUS.

 

Sito realizzato da Fabrizio Camuso sul modello distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.68 del 04/12/2019 agg.06/12/2019